Il progetto di educazione alla cittadinanza europea

  • Stampa

Anche quest’anno la Fondazione Mario e Valeria Albertini con l’Associazione Europea degli Insegnanti (AEDE), la sezione di Pavia del Movimento Federalista Europeo (MFE) e della Gioventù Federalista Europea (GFE) e con il Centro di Studi sul Federalismo Mario Albertini, con la collaborazione del Comune di Pavia, propone ai professori e agli studenti delle ultime due classi degli Istituti Superiori di Pavia il progetto di educazione alla cittadinanza europea con conferenze dibattito sui seguenti temi:

«Unire gli europei, gli insegnamenti della storia e le sfide di oggi»

  1. Dall'Europa dei padri fondatori all'Europa nel mondo della globalizzazione:
    le tappe del processo di unificazione europea
  2. I limiti dell'Unione Europea di fronte alle sfide economiche, monetarie e sociali

Le conferenze si svolgeranno presso le classi che vogliano partecipare all’iniziativa, in orario scolastico, secondo un calendario da concordare con gli insegnanti interessati dalla seconda metà di ottobre in poi. Ciascun insegnante potrà approfondire le tematiche affrontate per averne una ricaduta didattico-disciplinare. Lo scorso anno scolastico l’iniziativa ha coinvolto circa 1500 studenti.

I ragazzi più interessati potranno liberamente partecipare a quattro approfondimenti sulle tematiche trattate negli incontri a scuola, presso la sede dell’AEDE una volta al mese, da dicembre a marzo, in orario pomeridiano.

Crisi economica e occupazionale, focolai di guerra in tante parti del mondo, flussi migratori non controllati richiamano l’esigenza di una più forte unità dell’Europa e in particolare dell’Eurogruppo come soggetto attivo della politica e dell’economia, e richiedono che, anche a tal proposito, la scuola diventi sempre più un luogo di riflessione, di educazione civica e di coscienza critica dei cittadini italiani ed europei.

In questa ottica il lavoro formativo attuato nelle scuole   proseguirà, per le classi e per gli studenti più interessati, con la partecipazione al QUINDICESIMO FORUM sull’integrazione europea, in primavera, nella sala del Consiglio comunale, a Palazzo Mezzabarba. L’anno scorso, il forum ha visto presenti all’iniziativa circa cento   studenti, selezionati tra i partecipanti al progetto di tutti gli Istituti superiori pavesi.

Sono stati finora coinvolti i seguenti istituti ed altri in altre città se ne aggiungeranno durante l’anno:

Milano: Liceo Alliende, Liceo Socio Pedagogico Agnesi, Liceo Classico Virgilio, ITC Custodi, Istituto Leopardi, ITC Falcone

Pavia:  Liceo Scientifico Taramelli, Istituto Volta, Liceo Scientifico Copernico, Liceo Classico Foscolo,
IPC Cossa, Liceo Socio-Pedagogico Cairoli, ITIS Cardano

Monza: Liceo Classico Zucchi

Inoltre, 15-20 ragazzi, tra i presenti al forum, saranno scelti per la partecipazione gratuita al 23mo seminario regionale ed europeo sui problemi del federalismo europeo del prossimo aprile-maggio a Desenzano, sul Lago di Garda.